Paneacqua

  • RSS
  • Facebook
  • Twitter

Voltaire e Bernstein a Roma

febbraio - 15 - 2012

L’operetta “Candide” del geniale Leonard Bernstein: composizione brillante tratta dal racconto satirico di Voltaire

Share

Tra gennaio e febbraio il Teatro dell’Opera di Roma ha presentato l’operetta “Candide” del poliedrico musicista Leonard Bernstein. E’ una composizione brillante che tratta con una certa libertà (ma non poi troppa) l’omonimo racconto satirico di Voltaire, pubblicato anonimo nel 1759, che intendeva sferzare il tetragono ottimismo della cultura di Leibnitz, e della cultura tedesca in generale.

“Candide” dell’autore di “West Side Story” è del 1956. Brillante, spesso genialmente melodica, di sferzante ironia, sta raggiungendo una notevole popolarità nei teatri americani e, di riflesso, europei: ormai nessun soprano pirotecnico che si concentri su Rossini e Donizetti trascura di mettere in repertorio l’aria del soprano del primo atto, “Glitter and be gay”, inserendola in concerti e recitals insieme a “Una voce poco fa” o alla scena di pazzia di “Lucia di Lammermoor”.

“Candide” giunge a noi in una forma molte volte rielaborata. Ai testi delle tragicomiche avventure del protagonista e della sua amata su due continenti lavorarono parecchi autori: da Lillian Hellman a Stephen Sondheim, oltre che Bernstein stesso. Classico esempio di work in progress, quest’operetta non presenta due edizioni discografiche uguali; e rappresenta anche l’ultima registrazione diretta da Bernstein, un anno prima della sua morte, avvenuta nel 1990. E’ proprio la registrazione dell’89 diretta dallo stesso autore – che canta insieme all’orchestra – ad essere l’edizione storica, quella più raccomandabile agli appassionati.

Qui a Roma la concezione del regista Lorenzo Mariani – italiano di formazione americana – era quella già vista al Teatro San Carlo di Napoli nel gennaio 2007. Mariani ha intelligentemente eliminato i dialoghi, anch’essi in inglese come i testi cantati, per far sintetizzare la vicenda da una voce narrante, che altri non è se non la pungente Adriana Asti vestita da mini-Voltaire, in parrucca bianca e brache di velluto al ginocchio. Lo spettacolo assume così un aspetto di talk show, in linea con la presenza di schermi televisivi su tutte le pareti. La presenza di video e apparecchi TV nell’opera tradizionale è insopportabile, ma qui rientra nel gioco, si adatta alle scene coloratissime e brillanti di Rubertelli, alle coreografie di Sean Curran e agli scanzonati costumi anni Cinquanta di Giusy Giustino. Guerre non molto pacioccone, Santa Inquisizione, Gesuiti, palazzi ducali e scene di auto-da-fé hanno avuto così in Mariani un illustratore ironico. Quanto alla resa orchestrale di una partitura così ricca, un poco più di sottigliezza e leggerezza sarebbero desiderabili nella concertazione di Wayne Marshall, che tuttavia dà alla partitura la grandiosità operistica che all’autore sarebbe piaciuta.

Per una recita il giovane e ingenuo protagonista è stato l’eccellente tenore statunitense Leonardo Capalbo, che ha studiato con la grande Marilyn Horne: canta con la tecnica e il timbro di un tenore lirico di livello (non è difficile immaginarlo come Rodolfo della “Bohème” o Alfredo di “Traviata”) e ha perfettamente compreso il registro ironico del suo personaggio. La sua fidanzata Cunegonde era Jessica Pratt, bella e agguerrita australiana che anche da noi conta già su una cerchia di fans sfegatati del melodramma romantico: ora aggiunge Bernstein al suo repertorio. Anche l’irlandese Claudia Boyle, nel cast B, è molto musicale.
Un pubblico non vasto, ma internazionale e coinvolto, ha applaudito con calore.

Nota Bene:

"Paneacqua.eu è uno spazio di informazione libero e aperto, creato per instaurare un confronto diretto sui temi proposti ogni giorno. La redazione di Paneacqua.eu ha scelto di non moderare preventivamente i commenti dei lettori. Tuttavia, nel ribadire che gli unici proprietari e responsabili dei commenti sono gli autori degli stessi e che in nessun caso Paneacqua.eu potrà essere ritenuto responsabile per eventuali commenti lesivi di diritti di terzi, la redazione tiene a precisare che non sono consentiti, e verranno immediatamente rimossi: messaggi non inerenti all'articolo; messaggi anonimi o con indirizzo e-mail falso; messaggi pubblicitari
; messaggi offensivi o che contengano turpiloquio; messaggi con contenuto razzista o sessista
; messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

. Al fine di limitare al massimo un uso distorto della libertà di commento dal giorno 17/04/2008 sarà obbligatorio inserire oltre al nome e cognome anche una e-mail di riferimento.

 In ogni caso, la redazione di Paneacqua.eu si riserva il diritto di cancellare messaggi e commenti giudicati non idonei in qualsiasi momento e a suo insindacabile giudizio".

I Commenti sono chiusi.

Cosa significa essere uomo

Intervista a Monica Lanfranco, Uomini che (odiano) amano le donne. Virilità, sesso, violenza: la parola ai maschi

Paul Klee. Viaggio in Italia

Alla GNAM di Roma l’opera del maestro svizzero, che determinò l’Avanguardia del Novecento

Il Panico

Al Piccolo di Milano la bella regia di Ronconi del testo di Spregelburd

Il mondo del jazz nella magia di novecento

Uno spettacolo cult nella sala Fellini di cinecittà

Il canto di corvo degli incurabili

All’Elfo Puccini di Milano il monologo “Corsia degli incurabili” con Federica Fracassi, regia di Valter Malosti

“La nave fantasma”

Titanic della coscienza civile italiana

«Rito sonoro che si fa anima»

La lirica di Mariangela Gualtieri,


Libera Mente

La pace possibile

Successi e fallimenti degli accordi internazionali sul disarmo e sul controllo degli armamenti

Acqua bene comune (ABC)

napoli, capitale dell'acqua pubblica. Lettera aperta di Alex Zanotelli


Grillo, l’inconste

Dopo l’ultima prodezza di Grillo, l’apertura a Casa Pound, mi ...

La gloriosa storia

Decisamente il Monti politico ha qualcosa in meno del Monti ...

Cosa significa esser

Lanfranco, nell'introduzione al libro, scrive "tutto comincia con un viaggio ...

Pd, serve una parola

Ogni giorno che passa Monti rafforza il suo impegno diretto ...

MPS e Imu, due cose

Quanto sta emergendo sul Monte dei Paschi di Siena (MPS) ...