Paneacqua

  • RSS
  • Facebook
  • Twitter

Una comunarda alla corte de Francia

giugno - 13 - 2012

L’aria di fronda aleggia da ieri sull’Eliseo: la compagna del presidente Hollande scherza col fuoco. Forse non ha studiato abbastanza la storia di Francia malgrado la laurea a la Sorbonne

Share

Il 4 settembre 1870, quando gli operai di Parigi proclamarono la repubblica, la quale venne quasi subito acclamata in tutta la Francia senza una sola voce discorde, una cricca di avvocati in cerca di carriera – Thiers era il loro uomo di Stato e Trochu il loro generale – prese possesso dell’Hotel de Ville.
Ecco l’incipit della guerra civile in Francia  di Karl Marx.

 

Recentemente non sono certo mancate le occasioni per ripensare a quell’opera sacrosanta. E’capitato per esempio, il giorno del passaggio dei poteri dal vecchio al nuovo presidente della Francia, Francoise Hollande. In quella fortunata circostanza, il neoeletto trovò il tempo per rendere omaggio al collega di partito amico/rivale e sindaco di Parigi, Bertrand Delanoë. Nelle parole di quest’ultimo, autenticamente  laiche,  un passaggio commovente: ” Sull’indimenticabile esperienza della Comune di Parigi “.

 

L’aria di fronda aleggia da ieri sull’Eliseo: la compagna del presidente scherza col fuoco. Forse non ha studiato abbastanza la storia di Francia malgrado la laurea a la  Sorbonne.
Il privato è pubblico e si vede. La berlusconizzazione delle istituzioni  ha fatto scuola varcando i confini, del resto già squagliati dai trattati.

Prima Sarkozy e le sue intemperanze familiari non proprio gradite da quei bacchettoni (quando si tratta  del presidente i francesi non scherzano) e  poi arriva  lei, una zarina dal brutto carattere con la sindrome di Rebecca la moglie. Che caduta di stile, a ” mercati aperti”.

 

Ma è  mai possibile che all ‘Eliseo non ci sia uno straccio di consigliere politico della premier dame, qualcuno che le spieghi che in campagna elettorale la logica è “militare”? Sembra una storia italiana. La campagna elettorale che il presidente socialista sta affrontando è troppo delicata per essere ridicolizzata dai cinguettii di Valerie Trierweiler a sostegno di un dissidente socialista solo perché può allontanare dal seggio della Rochelles e magari, perché no, dalla presidenza dell’assemblea nazionale, la rivale Segolene, al quale il Presidente e tutto lo stato maggiore socialista ha garantito il sostegno.

E’ la vecchia storia del passato che non passa: il dramma della coabitation.

Nota Bene:

"Paneacqua.eu è uno spazio di informazione libero e aperto, creato per instaurare un confronto diretto sui temi proposti ogni giorno. La redazione di Paneacqua.eu ha scelto di non moderare preventivamente i commenti dei lettori. Tuttavia, nel ribadire che gli unici proprietari e responsabili dei commenti sono gli autori degli stessi e che in nessun caso Paneacqua.eu potrà essere ritenuto responsabile per eventuali commenti lesivi di diritti di terzi, la redazione tiene a precisare che non sono consentiti, e verranno immediatamente rimossi: messaggi non inerenti all'articolo; messaggi anonimi o con indirizzo e-mail falso; messaggi pubblicitari
; messaggi offensivi o che contengano turpiloquio; messaggi con contenuto razzista o sessista
; messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

. Al fine di limitare al massimo un uso distorto della libertà di commento dal giorno 17/04/2008 sarà obbligatorio inserire oltre al nome e cognome anche una e-mail di riferimento.

 In ogni caso, la redazione di Paneacqua.eu si riserva il diritto di cancellare messaggi e commenti giudicati non idonei in qualsiasi momento e a suo insindacabile giudizio".

Un Commento finora

  1. Franco Bianco scrive:

    Non mi riesce di capire cosa abbia detto la “première dame” (‘aria di fronda…..scherza col fuoco’: ma perché?). Paola Gargiulo potrebbe fornire qualche maggior dettaglio? Grazie.

Cosa significa essere uomo

Intervista a Monica Lanfranco, Uomini che (odiano) amano le donne. Virilità, sesso, violenza: la parola ai maschi

Paul Klee. Viaggio in Italia

Alla GNAM di Roma l’opera del maestro svizzero, che determinò l’Avanguardia del Novecento

Il Panico

Al Piccolo di Milano la bella regia di Ronconi del testo di Spregelburd

Il mondo del jazz nella magia di novecento

Uno spettacolo cult nella sala Fellini di cinecittà

Il canto di corvo degli incurabili

All’Elfo Puccini di Milano il monologo “Corsia degli incurabili” con Federica Fracassi, regia di Valter Malosti

“La nave fantasma”

Titanic della coscienza civile italiana

«Rito sonoro che si fa anima»

La lirica di Mariangela Gualtieri,


Libera Mente

La pace possibile

Successi e fallimenti degli accordi internazionali sul disarmo e sul controllo degli armamenti

Acqua bene comune (ABC)

napoli, capitale dell'acqua pubblica. Lettera aperta di Alex Zanotelli


Grillo, l’inconste

Dopo l’ultima prodezza di Grillo, l’apertura a Casa Pound, mi ...

La gloriosa storia

Decisamente il Monti politico ha qualcosa in meno del Monti ...

Cosa significa esser

Lanfranco, nell'introduzione al libro, scrive "tutto comincia con un viaggio ...

Pd, serve una parola

Ogni giorno che passa Monti rafforza il suo impegno diretto ...

MPS e Imu, due cose

Quanto sta emergendo sul Monte dei Paschi di Siena (MPS) ...